de fr it

Henri-LouisEmpeytaz

21.5.1790 Ginevra, 23.4.1853 Plainpalais (oggi com. Ginevra), rif., di una fam. del Delfinato ammessa alla cittadinanza di Ginevra nel 1790. Figlio di Antoine, contabile, e di Isaline Miroglio. (1827) Elisabeth-Jeanne-Henriette Trembley, figlia di Jean-Pierre. Studente di teol. dal 1812, fondatore nel 1810 della Soc. degli Amici (di ispirazione morava, vietata dalla Compagnie des pasteurs nel 1813), organizzò riunioni mistiche dopo il passaggio a Ginevra della baronessa Juliane de Krüdener. Escluso dall'Acc. nel 1814, raggiunse la baronessa, divenne suo segr. e predicò con lei a Heidelberg e a Parigi, davanti ad Alessandro I; questi, sotto il loro influsso, propose ai suoi alleati il testo della Santa Alleanza. Nel 1816 E. lanciò dalla Germania le sue Considérations sur la divinité de Jésus-Christ, nelle quali attaccò, sulla base dell'esame di 200 sermoni, il razionalismo della Chiesa di Ginevra. Ritornato a Ginevra nel 1817, fu pastore della Chiesa indipendente del Bourg-de-Four (1818-39) e della Pélisserie (1839-53). Fu pure l'autore di un Recueil de cantiques spirituels (1817).

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 3, 235 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Mützenberg, Gabriel: "Empeytaz, Henri-Louis", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.08.2004(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011112/2004-08-19/, consultato il 29.11.2020.