de fr it

VictorUmbricht

25.10.1915 Endingen, 14.7.1988 Basilea, cattolico, di Untersiggenthal. Figlio di Simon, veterinario, e di Karolina nata Meisel. Elisabeth Frésard, figlia di Ariste. Studiò diritto a Berna, Parigi e Losanna, ottenendo il dottorato (1939). Nel servizio diplomatico dal 1941, fu collaboratore d'ambasciata ad Ankara, Londra e Washington (1941-1953). Collaboratore della Banca mondiale (1953-1957), fu direttore aggiunto per l'Europa, l'Africa e l'Australasia. Diresse l'Amministrazione federale delle finanze (1957-1960) e fu delegato dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) nella Repubblica democratica del Congo (1960-1961). Nel 1966 divenne delegato del consiglio di amministrazione della Ciba AG, per cui era attivo dal 1962 negli Stati Uniti. Fu membro del Comitato internazionale della Croce Rossa (dal 1970), rappresentante personale del segretario generale dell'ONU Kurt Waldheim in Bangladesh (1972-1973), rappresentante speciale dell'ONU per l'Indocina (1976-1980) e mediatore tra Kenya, Uganda e Tanzania, ex membri della Comunità dell'Africa Orientale (1978-1987). Pur essendo contrario all'adesione della Svizzera alle Nazioni Unite, fu il più importante funzionario svizzero dell'ONU nella seconda metà del XX secolo. Nel 1966 fu insignito del dottorato honoris causa dell'Università di Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Archiv für Zeitgeschichte, ETH Zürich, Zurigo
  • Neue Zürcher Zeitung, 14.7.2008
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Schwane, Daniel: "Umbricht, Victor", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.01.2020(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011205/2020-01-09/, consultato il 26.01.2021.