de fr it

AmiLullin

4.5.1695 Ginevra, 9.9.1756 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Jean-Antoine, mercante banchiere, e di Anne-Madeleine Camp. Abiatico di Jean (->). (1724) Suzanne-Albertine, figlia di François de Langes. Studiò teol. a Ginevra e venne consacrato nel 1726. Dal 1737 fino alla morte insegnò storia ecclesiastica all'Acc., di cui fu rettore dal 1753 al 1756. Nel 1723 fece costruire a Creux-de-Genthod (com. Genthod) una delle più belle dimore di campagna settecentesche della regione ginevrina. Appassionato di manoscritti e libri rari, nel 1720 acquistò a Parigi, attingendo al suo cospicuo patrimonio, un'ottantina di preziosi manoscritti provenienti dalla collezione Petau. Membro di direzione della biblioteca dell'Acc. dal 1742, legò all'ist. tale fondo, che costituisce il nucleo della collezione di manoscritti della Biblioteca di Ginevra.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BGE
  • Livre du Recteur, 4, 373 sg.
  • E. Fischer, «Portrait d'un directeur qui sut bien choisir son peintre: A. Lullin peint par Nicolas de Largillierre», in La Bibliothèque étant un ornement public ..., a cura di D. Buyssens, 2002, 132-141
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.5.1695 ✝︎ 9.9.1756
Classificazione
Religione (protestantesimo)