de fr it

Jean-HenriMerle d'Aubigné

16.8.1794 Ginevra, 21.10.1872 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Aimé Robert, orologiaio, e di Suzanne Marie Elisabeth Barbezat. Discendente per parte della nonna materna di Agrippa d' Aubigné, da cui prese il patronimico. 1) (1829) Marianne Brélaz, figlia di Pierre-Nicolas; 2) (1858, a Dublino) Françoise Charlotte Hardy, detta Fanny, figlia di John. Studiò teol. a Ginevra e fu consacrato nel 1817. Fu pastore ad Amburgo (1818-23) e Bruxelles, dove fu predicatore della chiesa prot. franco-ted. e cappellano di re Guglielmo I (1823-31). Chiamato dalla Soc. evangelica (allora in fase di formazione), legata al Risveglio ginevrino, divenne rettore e professore di storia ecclesiastica (1832-72) della sua scuola di teol. Fu autore di numerosi opuscoli e di una monumentale Histoire de la Réformation in cinque (1835-53) e poi otto (1863-78) volumi. Promotore dell'Alleanza evangelica, esercitò un profondo influsso sul protestantesimo. Nel giugno del 1859, in occasione dell'assemblea annuale della Soc. evangelica, lanciò un appello che portò alla creazione di un comitato per i feriti di Solferino, precursore di quello della Croce Rossa.

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 4, 512 sg.
  • F. W. Bautz, Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon, 5, 1993, 1317-1321
  • Une famille huguenote, de Genève à l'Amérique: les frères Merle d'Aubigné, 2006 (rist.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.8.1794 ✝︎ 21.10.1872
Classificazione
Religione (protestantesimo)