de fr it

HenriPyt

5.4.1796 Sainte-Croix, 21.6.1835 Parigi, rif., di Sainte-Croix. Figlio di Pierre Frédéric, di Travers, e di Marie Suzanne Jaques. Celibe. Interruppe gli studi di teol. a Ginevra (1815-17) in seguito al divieto della Compagnie des pasteurs di predicare su questioni dogmatiche controverse. Fondò allora la prima comunità ispirata al Risveglio anglosassone a Ginevra (Chiesa del Bourg-de-Four). Esponente influente del Risveglio, predicò in primo luogo in Francia, dove tra il 1819 e il 1835 fu attivo per conto della Soc. continentale di Londra (per l'evangelizzazione dell'Europa). Consacrato a Londra (1821), operò spec. a Bayonne, nel Béarn e nei Paesi Baschi (1821-29). Si occupò della revisione della Bibbia in lingua basca. Dopo un breve soggiorno a Bologna (1829) esercitò il suo ministero contemporaneamente a Versailles e Parigi (1831). Fu autore in particolare di un trattato (Le Messie promis, 1821) e di un opuscolo di polemica religiosa (Quelques mots à M. l'abbé Guyon, 1834).

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 5, 256
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.4.1796 ✝︎ 21.6.1835
Classificazione
Religione (protestantesimo)

Suggerimento di citazione

Cetta, Toni: "Pyt, Henri", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.04.2012(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011311/2012-04-12/, consultato il 01.03.2021.