de fr it

Juvalta

Con la denominazione J. vengono indicate le rovine delle fortezze di Hochjuvalt e Innerjuvalt costruite dai signori von J. nel territorio del com. di Rothenbrunnen (GR).

Hochjuvalt

Situata su uno sperone roccioso stretto e scosceso, Hochjuvalt (spesso erroneamente detta Niederjuvalt) era suddivisa in due parti: l'area di difesa inferiore con la fortezza esterna, situata in riva al Reno posteriore, e quella superiore, con il corpo principale. Di quest'ultimo rimangono le vestigia di un mastio di cinque piani, di un edificio annesso e dei fossati, e poche tracce della cinta muraria. La zona d'ingresso è per gran parte andata distrutta e l'antica via di accesso è coperta da ciottoli. Della fortezza esterna si è conservato unicamente il quadrilatero delle mura, danneggiato durante la costruzione della strada. Residenza del casato dei von J., Hochjuvalt venne edificata probabilmente nel XII sec. Proprietà del vescovo di Coira nel 1352, nel corso del XV sec. la fortezza fu ceduta a più riprese in pegno. Fu verosimilmente danneggiata durante la faida dello Schams (1451) e abbandonata attorno al 1500. Già nel 1550 ca. è menz. come rovina.

Innerjuvalt

Situata al di sopra di Rothenbrunnen, in direzione est, su un ripido sperone roccioso, all'ingresso della Domigliasca, Innerjuvalt (spesso erroneamente detta Oberjuvalt o Hochjuvalt) era costituita da una fortezza superiore e una inferiore. Nell'area superiore fu eretta dapprima (1250 ca.) una residenza signorile a due piani, alla quale si aggiunsero il mastio e l'edificio abitativo meridionale. La cinta muraria racchiudeva una cisterna e un forno. Nella fortezza inferiore si trovavano altri edifici abitativi e utilitari. Le ricerche archeologiche (1980, 1982, 1990) hanno portato alla luce testimonianze rilevanti ai fini della cronologia costruttiva e preziosi reperti di piccole dimensioni. Edificata probabilmente attorno al 1250 dai signori von J., Innerjuvalt fu abbandonata poco dopo il 1500 e nel 1550 era già in stato di rovina.

Riferimenti bibliografici

  • O. P. Clavadetscher, W. Meyer, Das Burgenbuch von Graubünden, 1984, 127-132
  • U. Clavadetscher, M. Janosa, «Die Burgruine Innerjuvalt bei Rothenbrunnen», in Archäologie in Graubünden, 1992, 314-320
Link
Altri link
e-LIR