de fr it

Burvagn

Frazione dell'ex comune di Cunter (GR), integrato nel 2016 nel comune di Surses, situata sulla strada del passo dello Julier, all'inizio dell'Oberhalbstein; (1375: Prauwein, 1452: Bruweyn; ted. Burwein). Composto da cinque case, fino agli inizi degli anni '50 fu un insediamento agricolo dotato di locanda; nel 2000 vi erano solo appartamenti di vacanza e due ab. Nel 1786 il carrettiere Dosch scoprì in un campo un ricco tesoro aureo e argenteo di epoca romana (braccialetti, fibbie, un contenitore per il profumo) e monete galliche e romane, che vendette a un orafo di Chiavenna; alcuni esemplari sono custoditi presso il Museo retico di Coira e il Museo nazionale sviz. di Zurigo. La cappella di S. Valentino, menz. nel 1583, fu ricostruita in stile barocco nel 1662 da frati cappuccini. La presenza della villa Travers indica che nel XVII sec. l'omonima fam. engadinese doveva avere parenti nell'Oberhalbstein. La vicina Vaznoz conserva resti del patibolo del tribunale criminale di Oberhalbstein (del 1830 ca.) e tracce di una fornace per la cottura della calce.

Riferimenti bibliografici

  • MAS GR, 3, 1940, 238, 246
  • J. Bill, «Der Depotfund von Cunter/Burvagn», in HA, 8, 1977, 63-73
Link
Altri link
e-LIR