de fr it

Hohensax

Rovina di una fortezza medievale costruita su una roccia, situata a ca. 1 km a ovest di Sax (com. Sennwald). Ampia struttura, circondata da una lunga cinta muraria, composta da un nucleo centrale (con muro frontale, palazzo, cisterna e, più discosta, una torre quadrata con ingresso sopraelevato) e da una fortezza inferiore situata a nord est. Allodio dei baroni de Sacco, la fortezza fu costruita verso il 1200 come residenza propria su un terreno dissodato. In seguito a una lite fam. fu venduta con il villaggio di Gams all'Austria (1393). Infeudata dapprima a Ulrico Eberardo de Sacco il Giovane (1399) fu poi data in pegno dall'Austria ai signori von Bonstetten (1411). Rimasta intatta durante le guerre di Appenzello grazie a un'abile strategia di alleanze, durante la Vecchia guerra di Zurigo (1446) la rocca fu invece assediata dagli Appenzellesi e incendiata. La signoria di H. fu venduta a Svitto e Glarona nel 1497. Ceduta a Zurigo insieme a Forstegg nel 1615, la fortezza appartiene all'inizio del XXI sec. al com. di Gams.

Riferimenti bibliografici

  • A. M. Deplazes-Haefliger, Die Freiherren von Sax und die Herren von Sax-Hohensax bis 1450, 1976
  • H. Schneider, W. Meyer, Burgen der Schweiz, 6, 1983, 38 sg.
Link
Controllo di autorità
GND