de fr it

Metodisti

La Chiesa metodista sviz. deriva da tre rami distinti. Il primo risale ad alcune comunità metodiste wesleyane, fondate dal 1840 nella regione del lago di Ginevra dalla Chiesa metodista inglese nell'ambito della missione francofona, che furono però sciolte intorno al 1900 per problemi finanziari. Il secondo è legato all'attività avviata in Svizzera nel 1856 dalla Chiesa metodista episcopale, il ramo americano dei metodisti, dapprima in lingua ted. e poi, negli anni 1887-1960 ca. anche in lingua it. Promotrice della collaborazione laica, del Movimento per la temperanza, delle scuole domenicali e del canto corale, la Chiesa metodista si diffuse rapidamente nelle regioni rif., subendo spesso forti attacchi da parte di alcuni settori della pop. ma anche della Chiesa nazionale. Aspirando al risveglio di una fervida fede e a un fattivo amore per il prossimo, la Chiesa metodista fu all'origine di una molteplicità di servizi sociali, tra cui le opere delle diaconesse. Nel 1881 la Chiesa metodista partecipò alla fondazione dell'Unione cristiana di canto della Svizzera. In qualità di Chiesa libera organizzata a livello mondiale e di orientamento ecumenico, la Chiesa metodista fu tra i fondatori della Federazione delle Chiese e comunità evangeliche libere (1919) e nel 1922 aderì alla Federazione delle Chiese evangeliche della Svizzera. Fu tra i promotori della giornata mondiale di preghiera delle donne e dal 1956 consentì l'ordinazione delle donne. Il terzo ramo è rappresentato dalla Comunità evangelica (Evangelische Gemeinschaft), una Chiesa metodista di lingua ted. operante negli Stati Uniti, che si diffuse in Svizzera dal 1865 ed ebbe uno sviluppo analogo, anche se di portata minore, a quello della Chiesa metodista. Nel 1968 la Chiesa metodista e la Comunità evangelica si unirono a livello mondiale, dando vita alla Chiesa evangelica metodista. Quest'ultima partecipò alla fondazione della Comunità di lavoro delle Chiese cristiane in Svizzera (1971). La Chiesa evangelica metodista è organizzata sulla base di una costituzione sinodale-episcopale e strutturata a livello mondiale; la sede del vescovo per l'Europa centrale e meridionale, un tempo a Ginevra, è stata trasferita a Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio metodista, Zurigo
  • W. Klaiber, M. Marquardt, Gelebte Gnade, 1993
  • P. Streiff, Der Methodismus in Europa im 19. und 20. Jahrhundert, 2003
Scheda informativa
Contesto Chiesa metodista