de fr it

WalterBiolley

28.2.1866 Neuchâtel, 25.6.1905 Corcelles-Cormondrèche, rif., di Lugnorre (oggi comune di Mont-Vully) e Neuchâtel. Figlio di Auguste-Samuel, maestro, e di Adèle Matthey-Pierret. Fratello di Paul (->). Marianne-Louise Brand-dit-Gruerin, nata Blum. Studiò diritto a Neuchâtel, ma non conseguì la licenza. Fu consulente giur. Socialista e dirigente della sinistra neocastellana, divenne pres. della sezione romanda della Soc. del Grütli a La Chaux-de-Fonds e fu redattore del giornale La Sentinelle (1890-91, 1894-1901). Fece parte del Gran Consiglio neocastellano (1892-1901) e del consiglio com. di La Chaux-de-Fonds (1897-1903); si candidò al Consiglio nazionale nel 1899, ma non venne eletto. Rivendicò l'imposta progressiva e lottò con successo per l'introduzione nel cant. dell'assicurazione malattia obbligatoria. Dopo il 1900 si avvicinò al socialismo cristiano. Venne escluso dal partito fra il 1902 e il 1904. Fu antimilitarista e lottò contro l'alcolismo; scrisse romanzi a sfondo umanitario e moralista.

Riferimenti bibliografici

  • J. Ramseyer, «De la lutte socialiste au roman social: W. Biolley (1866-1905)», in MN, 1989, 73-97
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.2.1866 ✝︎ 25.6.1905