de fr it

TheobaldBaerwart

14.5.1872, 5.10.1942 Liestal, rif., di Basilea. Figlio di Theobald, maestro fornaio. (1903) Elsa Philippine Layh, figlia di Ludwig, direttore di telegrafo, di Karlsruhe (D). Di professione segr. delle dogane, nel 1918 cominciò a pubblicare racconti ispirati alla vita quotidiana in lingua ted. (Rosswiler Geschichten). Autore di poesie e prose in dialetto basilese, descrisse con affetto e ironia la piccola borghesia, in particolare nelle opere Sällmol (1926), Maisepfiff (1928) e Missi, der Held im Duubeschlag (1936), in parte ripubblicate in una raccolta di due volumi (1967-69). Fra i testi teatrali spicca S Gliggsrad, dramma rappresentato per la prima volta nel 1937 allo Stadttheater di Basilea; nella città renana i suoi testi, molto popolari, ebbero un notevole influsso sull'uso e la conservazione del dialetto.

Riferimenti bibliografici

  • O. Kleiber, «T. Baerwart», in Basler Jahrbuch, 1944, 94-101
  • Basler Nachrichten, 13.5.1972
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Theobald Bärwart
Dati biografici ∗︎ 14.5.1872 ✝︎ 5.10.1942