de fr it

MartinBodmer

13.11.1899 Zurigo, 22.3.1971 Ginevra, rif., di Zurigo. Figlio di Hans Conrad, industriale. (1927) Alice, figlia di Henri A. Naville. Dopo la scuola cant. a Zurigo, compì studi univ. a Zurigo e Heidelberg. Studioso indipendente, nel 1919 cominciò a creare una bibilioteca della letteratura universale (Biblioteca Bodmeriana), che nel 1951 trasferì da Zurigo a Cologny e nel 1971 costituì in fondazione di diritto privato. Nel 1921 creò la Martin Bodmer-Stiftung für einen Gottfried Keller-Preis, una fondazione che premiava opere letterarie di valore. Dal 1930 al 1942 curò con Herbert Steiner la rivista letteraria Corona; dal 1940 fu membro del CICR. Venne insignito del dottorato h.c. dalle Univ. di Francoforte, Ginevra e Berna; membro corrispondente dell'Acc. bavarese di belle arti, fu tra i fondatori della Soc. intern. dei bibliofili.

Riferimenti bibliografici

  • Eine Bibliothek der Weltliteratur, 1947
  • Variationen zum Thema Weltliteratur, 1956
  • M. Bircher, «Verzeichnis der Publikationen von M. Bodmer», in Corona nova, serie 1, vol. 1, 2001, 77-103
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 13.11.1899 ✝︎ 22.3.1971

Suggerimento di citazione

E. Braun, Hans: "Bodmer, Martin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.06.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011577/2004-06-04/, consultato il 07.03.2021.