de fr it

HansBoesch

13.3.1926 Sennwald, 21.6.2003 Zurigo, di Rüthi (SG). Figlio di Johann Joseph Robert, forestale di sezione, e di Bertha Beglinger. (1950) Mathilde Kerler, soprano, figlia di Ernst. Ha studiato tecnica delle costruzioni in sottosuolo a Winterthur; ammalatosi di tubercolosi, ha cominciato a scrivere le prime poesie. Assistente edile nell'impresa Walo Bertschinger e nelle Mines de Potasse d'Alsace, nel 1955 è stato assunto dal dicastero costruzioni del cant. Argovia e nel 1970 è divenuto aggiunto scientifico (pianificatore del traffico) al Politecnico fed. di Zurigo. Nel contempo ha pubblicato romanzi, satire e saggi. I suoi romanzi più noti - Das Gerüst (1960), Die Fliegenfalle (1968) e Der Kiosk (1978) - sono improntati al contrasto fra una tecnica altamente sviluppata e una natura sentita come arcaica; la trilogia Der Sog (1988), Der Bann (1996) e Der Kreis (1998) è una storia biografica e contemporanea del XX sec. Fra i molti riconoscimenti ricevuti da B. vi è il premio Conrad Ferdinand Meyer.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ASL
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Hans Bösch
Dati biografici ∗︎ 13.3.1926 ✝︎ 21.6.2003

Suggerimento di citazione

Graf, Ruedi: "Boesch, Hans", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 31.08.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011578/2004-08-31/, consultato il 05.03.2021.