de fr it

Vautravers

Antica entità territoriale, ecclesiastica e amministrativa neocastellana, più o meno coincidente con l'odierno distr. di Val-de-Travers. Colonizzata su iniziativa del priorato di Saint-Pierre a Môtiers, venne fondata tra il 909 e il 1032 (secondo gli scavi condotti nel 1997 forse già nel VII-VIII sec.) e faceva capo sul piano spirituale e temporale all'abbazia di La Chaise-Dieu. Un maior amministrava i beni e i diritti del priorato. Fino alla Riforma, V. costituì una parrocchia unica dipendente dal decanato di Neuchâtel nella diocesi di Losanna, ad eccezione di Les Verrières, Les Bayards e La Côte-aux-Fées che formavano una parrocchia distinta soggetta alla diocesi di Besançon. All'inizio del XIV sec. la regione fu posta sotto l'obbedienza dei conti de Neuchâtel e venne in seguito suddivisa in tre circoscrizioni - la castellania del V., la giurisdizione (mairie) di Les Verrières (1373) e la signoria di Travers (1413) - esistite fino alla creazione del distr. nel 1848.

Riferimenti bibliografici

  • MAS NE, 3, 1968, 13-132
  • HS, III/1, 1602-1613
  • E.-A. Klauser, Le prieuré Saint-Pierre de Môtiers, 1990
  • J. Bujard, «Aperçu des découvertes archéologiques anciennes et récentes dans les églises neuchâteloises», in RHN, 1998, 233-240
  • AA. VV., Le Val-de-Travers, 2008

Suggerimento di citazione

Klauser, Eric-André: "Vautravers", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.02.2013(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011602/2013-02-22/, consultato il 01.11.2020.