de fr it

MorizHeyne

8.6.1837 Weissenfels (Sassonia), 1.3.1906 Gottinga, evangelico, cittadino ted., dal 1872 di Basilea. Figlio di Johann Karl, maestro cordaio. 1) (1860) Hermine Schilling; 2) (1879) Dorothea Beck, figlia di Emanuel, bidello dell'Univ., di Basilea. Frequentò la scuola civica e poi lavorò come impiegato di cancelleria. Dopo una formazione da autodidatta venne ammesso all'Univ.: studiò germanistica, storia e filologia antica ad Halle (1860-63), dove conseguì l'abilitazione e la libera docenza (1864). Chiamato nel 1869 a Basilea, nel 1870 rilevò la cattedra di Wilhelm Wackernagel, del quale ampliò la collezione medievale trasformandola in un museo (il futuro Museo storico) con intenti pedagogici. Dal 1883 al 1906 fu titolare di una cattedra personale a Gottinga, dove proseguì il suo lavoro al dizionario dei fratelli Grimm, a cui collaborava dal 1867. Tradusse, tra l'altro, Beovulf (1863), Rudlieb (1897) e Altdeutsch-lateinische Spielmannsgedichte des 10. Jahrhunderts (1900). Importante lessicografo, pubblicò egli stesso un Deutsches Wörterbuch (1890-95) in tre volumi.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Biblioteca statale e univ., Gottinga
  • NDB, 9, 95 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 8.6.1837 ✝︎ 1.3.1906