de fr it

MoritzLazarus

15.9.1824 (Moses) Filehne (Poznań, oggi Wieleń, Polonia), 13.4.1903 Merano (Alto Adige), isr. Figlio di Aron Levin, commerciante e rabbino. 1) (1850) Sara Lebenheim; 2) Nahida Ruth Remy, scrittrice, figlia illegittima di Nahida Sturmhöfel, scrittrice. Studiò filosofia a Berlino (1846-49), conseguendo il dottorato ad Halle. Fu poi attivo come studioso indipendente a Berlino (1850-60). Muovendo da Johann Friedrich Herbart e Friedrich Hegel, L. sviluppò con Heymann Steinthal il concetto di psicologia dei popoli. Nel 1860, grazie alla raccolta di testi monografici Das Leben der Seele, pubblicata in due volumi nel 1856-57, fu nominato professore onorario all'Univ. di Berna, dove fu poi professore ordinario di psicologia e psicologia dei popoli (dal 1862) e rettore (1864). Nel 1865 istituì il Fondo Lazarus che premiava annualmente ricerche di filosofia o psicologia. Nel 1866 tornò a Berlino, dove fu docente all'Acc. militare (1868-72) e professore onorario all'Univ. (1873-96). Nel 1894 fu insignito del dottorato h.c. della facoltà di diritto dell'Univ. di Berlino.

Riferimenti bibliografici

  • N. Lazarus, Ein deutscher Professor in der Schweiz, 1910
  • Kosch, Deutsches Literatur-Lex., 9, 1065
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.9.1824 ✝︎ 13.4.1903