de fr it

HansMayer

19.3.1907 Colonia, 19.5.2001 Tubinga, isr., cittadino ted. Esponente di una fam. di commercianti dell'alta borghesia, studiò scienze politiche e diritto, storia e filosofia a Colonia, Berlino e Bonn, conseguendo il dottorato in diritto a Berlino (1933). Nel 1933, passando per la Francia, emigrò a Ginevra, dove dal 1934 ricevette diversi incarichi di ricerca dall'Ist. per la ricerca sociale di Max Horkheimer e poi anche dall'Ist. univ. di studi intern. di Ginevra. Con l'aiuto di Carl Jacob Burckhardt nel 1938 completò uno studio letterario dedicato a Georg Büchner und seine Zeit (pubblicato nel 1946, gli valse poi l'abilitazione all'Univ. di Lipsia). Collaborò al Bund, a Die Tat e Mass und Wert di Thomas Mann, firmando talvolta i suoi articoli con lo pseudonimo di Martin Seiler. Internato come rifugiato nei campi di lavoro sviz. (1940-45), fondò la rivista per emigranti Über die Grenzen, dando voce agli internati. Nel 1945 lavorò, fra l'altro con Karl Barth, come rappresentante ufficiale dei rifugiati presenti nella regione di Basilea e del Giura. Nel 1945 tornò in Germania. Fu professore di storia della letteratura a Lipsia (1948-63). Trasferitosi nella Repubblica fed. ted. nel 1963, divenne professore di lingua e letteratura ted. ad Hannover (1965-73). Autore di numerosi studi di argomento sociologico e letterario, ebbe una produzione vastissima spec. in età matura.

Riferimenti bibliografici

  • «Ein Deutscher auf Widerruf», in , 2 voll., 1982-1984 (autobiografia)
  • Archivio letterario ted., Marbach
  • Archivio storico della città di Colonia
  • Kosch, Deutsches Literatur-Lex., 10, 639-641
  • Killy, Literaturlex., 8, 29
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.3.1907 ✝︎ 19.5.2001

Suggerimento di citazione

Meister, Franziska: "Mayer, Hans", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.08.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011672/2008-08-27/, consultato il 06.05.2021.