de fr it

JohnMeier

14.6.1864 Horn (oggi quartiere di Brema), 3.5.1953 Friburgo in Brisgovia, evangelico, cittadino ted. Figlio di Johann, sindaco di Brema, e di Margarethe Rommel. 1) (1893) Betty Emilie nata M.; 2) (1907) Alexandrine Wingenroth. Studiò germanistica alle Univ. di Tubinga e Friburgo in Brisgovia (1883-88), conseguendo il dottorato (1888) e l'abilitazione all'Univ. di Halle (1891). Fu professore di filologia ted. all'Univ. di Basilea (1899-1912, rettore nel 1907) e professore di etnologia all'Univ. di Friburgo in Brisgovia (dal 1912). Fondatore dell'Archivio sviz. del canto popolare a Basilea (1906) e dell'Archivio ted. del canto popolare a Friburgo in Brisgovia (1914), presiedette la Soc. sviz. di etnologia (1905-12) e l'Unione delle soc. ted. di etnologia (1911-49, oggi Soc. ted. di etnologia). Acquisì notorietà per aver formulato, nel 1897, la tesi secondo cui numerose canzoni popolari traggono origine dalla poesia. Con la sistematica raccolta di canzoni popolari (Kunstlieder im Volksmunde, 1906) gettò le basi per la ricerca sul canto popolare orientata alla sua ricezione.

Riferimenti bibliografici

  • NDB, 16, 643 sg.
  • D. Lenzin, "Folklore vivat, crescat, floreat!": Über die Anfänge der Volksliedforschung in der Schweiz um 1900, 1996
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.6.1864 ✝︎ 3.5.1953