de fr it

Walter MatthiasDiggelmann

Lo scrittore nel 1967 (Archivio svizzero di letteratura, Berna).
Lo scrittore nel 1967 (Archivio svizzero di letteratura, Berna).

5.7.1927 Mönchaltorf, 29.11.1979 Zurigo, rif., di Mönchaltorf. Figlio di Maria, domestica di contadini. 1) Nelly Gysin; 2) Eliane Schopfer; 3) (1977) Klara Obermüller, giornalista, sua compagna dal 1973. Ebbe un'infanzia difficile in affidamento, con numerosi conflitti con l'autorità tutoria, e con una formazione scolastica lacunosa. Dopo un piccolo furto, nel 1944 fuggì in Italia; arrestato dai Tedeschi, fu inviato come lavoratore coatto a Dresda, da dove fuggì prima di venire nuovamente catturato dalla Gestapo. Rientrato in Svizzera nel 1945, scontò una pena detentiva e poi si arrangiò con lavori saltuari. Negli anni 1950-70 fu assistente di regia allo Schauspielhaus di Zurigo, direttore artistico a Radio Zurigo, collaboratore presso l'agenzia di relazioni pubbliche di Rudolf Farner e giornalista. Fu attivo quale scrittore indipendente dal 1962. I suoi romanzi e racconti, come Das Verhör des Harry Wind (1962), Die Hinterlassenschaft (1963) e Die Vergnügungsfahrt (1969), si basano su esperienze personali e trattano in modo critico tematiche sociali e di storia contemporanea (politica sviz. d'asilo durante la seconda guerra mondiale, anticomunismo dopo il 1945). Realizzò numerosi drammi radiofonici e televisivi.

Riferimenti bibliografici

  • Der Tag erzählt seine eigene Geschichte, a cura e con postfazione di K. Obermüller, 1992
  • Werkausgabe, a cura di K. Obermüller, vol. 1-, 2000-
  • Fondo presso ASL
  • KLG
  • V. Sanader, Das Prosaschaffen W. M. Diggelmanns, tesi dottorato Innsbruck, 1984
  • M. Fleming-Froy, Switzerland's "Unbewältigte Vergangenheit" with reference to W. M. Diggelmann's "Die Hinterlassenschaft", 1996
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.7.1927 ✝︎ 29.11.1979