de fr it

Ekkehard IV

Una pagina tratta dal suo Casus sancti Galli (Stiftsbibliothek St. Gallen, Cod. Sang. 615, p. 54, e-codices).
Una pagina tratta dal suo Casus sancti Galli (Stiftsbibliothek St. Gallen, Cod. Sang. 615, p. 54, e-codices).

fine del X sec., 21.10, dopo il 1056 a San Gallo. Entrò in giovane età nell'abbazia di San Gallo, dove fu discepolo di Notker il Teutonico e più tardi insegnante. Sotto l'arcivescovo Aribo (1021-31) insegnò per un certo periodo alla scuola del duomo di Magonza. Dal suo primo periodo di attività, che durò fin verso il 1025, derivano (a parte gli esercizi poetici scolastici) una raccolta di tituli poetici (legende di immagini) di due versi ciascuno per un previsto ciclo pittorico sulla vita di S. Gallo. Vi sono inoltre una serie di tituli (alcuni dei quali di una certa lunghezza) previsti per gli affreschi del futuro nuovo duomo di Magonza. Due cicli portano il titolo di "benedictiones": le Benedictiones ad mensas costituiscono una serie di versi singoli per la benedizione di cibi e bevande e appartengono al genere della poesia catalogica. Le Benedictiones super lectores per circulum anni sono invece una raccolta di 59 poemi tra i quali si trovano testi sui singoli giorni di festa nel corso dell'anno, ma anche composizioni su temi scolastici o scientifici. A tali cicli si aggiungono tra l'altro tre composizioni lat. basate sul Galluslied, l'opera in ted. medievale di Ratpert. I testi menz. costituiscono numerose attestazioni dell'erudizione di E. Dopo il 1035 E. lavorò al suo Casus sancti Galli, la storia dell'abbazia nel periodo successivo all'870 ca., che si riallaccia all'opera omonima di Ratpert e che rappresenta una composizione di alta qualità letteraria, vivace e avvincente, ricca di sagacia psicologica, anche se non sempre affidabile fino in fondo dal punto di vista storico. L'opera, che coprì il periodo fino al 972, rimase incompiuta.

Riferimenti bibliografici

  • LexMA, 3, 1767 sg.
  • LThK, 3, 567
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ fine del X sec. ✝︎ 21.10, dopo il 1056

Suggerimento di citazione

Stotz, Peter: "Ekkehard IV", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 14.11.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011772/2005-11-14/, consultato il 29.10.2020.