de fr it

Franz JosefGassmann

Frontespizio del settimanale Helvetischer Hudibras, fondato da Gassmann nel 1797 a Soletta (Zentralbibliothek Solothurn).
Frontespizio del settimanale Helvetischer Hudibras, fondato da Gassmann nel 1797 a Soletta (Zentralbibliothek Solothurn). […]

20.11.1755 Soletta, 7.3.1802 Soletta, catt. Figlio di Joannes Viktor, stampatore e mercante di libri. Dopo il collegio gesuita di Soletta, fu precettore presso il tesoriere lucernese Joseph Anton Felix Balthasar. In seguito compì un apprendistato di stampatore a Lucerna. Nel 1780 ricevette in concessione la tipografia di Stato solettese (Hochobrigkeitliche Solothurner Buchdruckerei Gassmann), alla quale per breve tempo associò una biblioteca circolante e una sala pubblica di lettura. Nel 1780 fondò la prima libreria stabile di Soletta. Dal 1798 attivo a favore dei patrioti, fu incarcerato dal governo solettese e rilasciato dai Francesi. Fondò il Solothurnisches Wochenblatt, di cui fu redattore (1788-94), e il successivo Helvetischer Hudibras (1797-98). Con lo pseudonimo Hudibras (dall'omonima epopea satirica del poeta inglese Samuel Butler) divulgò idee illuministe, impegnandosi tra l'altro a favore di un miglioramento dell'istruzione femminile.

Riferimenti bibliografici

  • L. Altermatt, Die Buchdruckerei Gassmann AG Solothurn, 1939, 79-134
  • SolGesch, 3
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 20.11.1755 ✝︎ 7.3.1802

Suggerimento di citazione

Erhard Gerber, Hans: "Gassmann, Franz Josef", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.09.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011817/2014-09-25/, consultato il 14.06.2021.