de fr it

JeanReyff

nel 1570 ca. probabilmente a Friburgo, nel 1652/53 probabilmente a Friburgo, catt., di Friburgo. Figlio di Christoph, membro del Consiglio e capitano, e di Barbara Messelo. Donzello, nel 1627 è menz. la prima volta come membro del patriziato cittadino insieme ai suoi fratelli. 1) Elisabeth Buman; 2) Barbara Vallier. Dopo il collegio Saint-Michel a Friburgo (dal 1582), studiò all'Univ. gesuita di Ingolstadt (dal 1591). Membro del Consiglio dei Duecento di Friburgo, dapprima per il quartiere del Bourg (1601), poi per quello dell'Auge (dal 1604), fu pure balivo di Corbières (1604-09), membro del Consiglio dei Sessanta (1605-13) e del Piccolo Consiglio (1613), borgomastro (1616-19) e luogotenente dello scoltetto (1623-30). Fu più volte scoltetto di Friburgo (1630-32, 1634-36, 1638-40, 1642-44, 1647-48, 1649-50 e 1651-52). Fu membro dei tribunali della città e della campagna friburghese e del tribunale d'appello (1601-32). Tra il 1618 e il 1636 fu più volte delegato alla Dieta fed. e inviato. Fu inoltre capitano della città (1630-39, 1642-44, 1647-48 e 1649-51) e signore di Middes (1650). Quale membro del Piccolo Consiglio, nel 1626 si occupò dell'istituzione del convento delle cappuccine di Montorge. Sostenne inoltre l'insediamento delle visitandine a Friburgo nel 1651. Appassionato d'arte, si impegnò per l'edificazione di opere pubbliche, tra cui il ponte in pietra sulla Sarina che collega Grandvillard a Villars-sous-Mont, realizzato da Antoine Winter nel 1640-41.

Riferimenti bibliografici

  • Genealogia Daguet presso AEF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1570 ✝︎ 1652/53