de fr it

GotthardHeidegger

5.8.1666 Stein am Rhein, 22.5.1711 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Johann Conrad, pastore rif. (1688) Rosina Zollikofer, di San Gallo. Allievo del convitto a Zurigo, per cui beneficiò di una borsa di studio, dopo gli studi di teol. fu pastore a Langrickenbach (1688), Sankt Margrethen (SG, 1688-97) e Rorbas (1697-1705). In seguito e fino alla morte fu ispettore del convitto a Zurigo. Il più noto tra i suoi scritti teol., pedagogici e satirici è Mythoscopia Romantica oder Discours von den so benannten Romans (1698). Quest'opera nacque come scritto polemico contro i nuovi romanzi scaturiti dalle serate in società organizzate a San Gallo dai commercianti Paul Schlumpf e Edmund Witz e suscitò una lunga controversia letteraria cui partecipò anche Johann Jakob Bodmer.

Riferimenti bibliografici

  • G. Heideggers kleinere deutsche Schriften, a cura di J. J. Bodmer, 1732
  • Mythoscopia Romantica, a cura di W. E. Schäfer, 1969
  • Fondo presso ZBZ
  • U. Hitzig, G. Heidegger, 1954
  • R. Stempfer, Roman baroque et clergé réformé, 1985
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.8.1666 ✝︎ 22.5.1711

Suggerimento di citazione

Ernst Schäfer, Walter: "Heidegger, Gotthard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.07.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011926/2004-07-16/, consultato il 21.10.2020.