de fr it

DavidHess

29.11.1770 Zurigo, 11.4.1843 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Johann Rudolf e di Martha de la Tour. 1) (1799) Anna Hirzel; 2) (1805) Salome Vischer. Nato e cresciuto nella tenuta di campagna paterna del Beckenhof, vi seguì la prima formazione scolastica. Nel 1787 si arruolò, su desiderio del padre, in un reggimento sviz. al servizio olandese; dopo aver partecipato a una campagna militare in Olanda (1793), tornò a Zurigo nel 1796. Nello stesso anno a Londra furono pubblicati 20 fogli di caricature sulla Rivoluzione olandese dopo la conquista franc., realizzate da H. e incise da William Humphrey (Hollandia regenerata). Fu capitano delle truppe zurighesi nella sconfitta bernese del Grauholz (1798) e membro del Gran Consiglio zurighese (1803-30). Compì viaggi a Parigi (1811) e a Badenweiler (1833).

"L'accampamento dei soldati in campagna nel 1798". Acquaforte acquerellata di David Hess, pubblicata nel 1801 (Museo nazionale svizzero).
"L'accampamento dei soldati in campagna nel 1798". Acquaforte acquerellata di David Hess, pubblicata nel 1801 (Museo nazionale svizzero). […]

Dotato di molti talenti, fu scrittore, compositore, artista e illustratore dei propri testi letterari. La maggior parte dei suoi disegni, acqueforti e acquerelli furono caricature politiche rivolte contro il nuovo regime franc. Sotto lo pseudonimo di Daniel Hildebrant pubblicò nel 1801 il manuale di buona condotta Der Scharringgelhof oder Regeln der guten Lebensart beym Abschiednehmen von der Stubenthüre bis zur Hausthüre und auf der Gasse, che comprendeva sei caricature incise da H. Nel 1818 pubblicò a Zurigo una guida sui bagni del Baden (Die Badenfahrt, ristampata nel 1969), che dal 1805 aveva visitato più volte. Fu autore di poesie (edite solo in parte), novelle, racconti, saggi sull'arte, monografie e biografie su personaggi contemporanei noti, come quella del 1820 su Salomon Landolt. Della sua vasta cerchia di amici e conoscenti fecero parte Johann Martin Usteri, Johann Gottfried Ebel, Ludwig Vogel e Ulrich Hegner. Raccolse e ordinò il lascito artistico e letterario di Usteri, che pubblicò nel 1831 (Dichtungen in Versen und Prosa). Fu membro della Soc. degli artisti di Zurigo (1790-1843).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ZBZ
  • E. Eschmann, D. Hess, 1911
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.11.1770 ✝︎ 11.4.1843