de fr it

JosefJoachim

4.4.1834 Kestenholz, 30.7.1904 Kestenholz, catt., di Kestenholz. Figlio di Johann, agricoltore. Elisabeth Fuchs, di Hubersdorf. Dopo aver terminato le scuole, gestì la fattoria paterna a Kestenholz. Fu deputato conservatore al Gran Consiglio solettese (1865). Per sottrarsi a una procedura giudiziaria per falso in atto pubblico, nel 1866 fuggì oltremare. Dopo il suo ritorno nel 1867, scontò una pena detentiva di un anno e mezzo. In seguito fu membro di diverse commissioni com., tra cui quelle per l'edilizia, la silvicoltura e la costruzione della chiesa, della commissione scolastica distr. e impiegato dello stato civile. Fu autore di contributi per le pagine culturali del Solothurner Tagblatt, dell'Oltner Tagblatt e di altri giornali. Si affermò come scrittore popolare con i racconti Aus Berg und Tal (quattro volumi, 1881-89), Die Geschichte der Schulbase (1888), la pièce di successo Lonny, die Heimatlose (1888) e il dramma popolare Adam Zeltner (1888). Pur ispirandosi a Jeremias Gotthelf, nelle sue descrizioni della vita contadina e campagnola seppe mantenere una certa originalità.

Riferimenti bibliografici

  • Lonny und ausgewählte Erzählungen, a cura di E. Pfluger, F. Furrer, 1984 (con biografia ed elenco delle op.)
  • R. Flury, J. Joachim, Leben und Werke des solothurnischen Bauerndichters, 1945
  • M. Studer-Haller, «J. Joachim, Dichter und Bauer 1834-1904», in Jurablätter, 46, 1984, 49-61 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.4.1834 ✝︎ 30.7.1904