de fr it

PaulKamer

22.12.1919 Svitto, 29.9.1999 Zurigo, catt., di Küssnacht (SZ). Figlio di Martin e di Josepha Blum. Dopo la maturità a Svitto, studiò teol. a Coira e nel 1943 fu ordinato sacerdote. In seguito studiò lingue a Neuchâtel, Zurigo e Friburgo (1944-49), dove ottenne il dottorato nel 1949. Fu insegnante di ted. e inglese al collegio di Svitto (1949-70), direttore dello Studententheater e segr. di Pro Helvetia (1970-84). Nel 1975, dietro sua richiesta e con il permesso di papa Paolo VI, tornò allo stato laicale. Autore di opere drammatiche fra l'altro per lo Studententheater (fra cui Der ewige Arzt), la società teatrale Schwyzer Japanesen (ad esempio Dr Blätz) e il Welttheater di Einsiedeln (fra cui Die Bettlerin), fu pure traduttore dal rom. e dal franc. e collaboratore indipendente di numerosi giornali e della Radio della Svizzera ted. Nelle sue opere affrontò i temi della tradizione cristiana e delle esigenze dell'epoca contemporanea. Fu membro della Fondazione Schiller sviz. Nel 1967 fu insignito del premio culturale di Svitto.

Riferimenti bibliografici

  • J. Bättig, Euer P. Kamer, 2001
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.12.1919 ✝︎ 29.9.1999