de fr it

ChristophKaufmann

14.8.1753 Winterthur, 21.3.1795 Berthelsdorf bei Herrnhut (alta Lusazia), rif., di Oberwinterthur (oggi com. Winterthur). Figlio di Christoph Adrian, maestro conciatore, segr. dell'ospedale, membro del Gran Consiglio di Winterthur e viceborgomastro. (1778) Elise (Lisette) Ziegler. Dopo una formazione scolastica approssimativa, nel 1767 iniziò un apprendistato di farmacista a Berna; dal 1774 lavorò come assistente di farmacia a Strasburgo. Entusiasmato dal pensiero di Jean-Jacques Rousseau, fondò la fratellanza di Strasburgo, che promosse idee pedagogiche riformatrici. Nel 1775 fece ritorno in Svizzera e mantenne contatti con Isaak Iselin, Johann Kaspar Lavater e Johann Georg Schlosser a Emmendingen (Brisgovia). Tra il 1776 e il 1777 viaggiò in Germania. Professò un ideale di vita semplice, ispirato a Rousseau. Il suo abbigliamento poco convenzionale riscosse notevole successo presso le corti principesche e tra intellettuali di primo piano (tra cui Johann Wolfgang von Goethe, Christoph Martin Wieland, Johann Gottfried Herder e Johann Georg Hamann). Per condurre la vita di un semplice contadino, nel 1777 si ritirò nel castello di Hegi, e in seguito a Glarisegg. Nel 1781 studiò medicina per alcuni mesi a Breslavia (senza conseguire il diploma) e dal 1782 lavorò come medico dilettante presso la comunità dei Fratelli moravi. Il suo operato non emerge tanto dai suoi scritti, ma piuttosto nel suo atteggiamento di "apostolo del genio"; incarnò gli ideali della giovane generazione alla quale applicò l'espressione "Sturm und Drang", che propose come titolo di un dramma di Friedrich Maximilian Klinger.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio dei Fratelli moravi, Herrnhut
  • BCit Winterthur
  • W. Milch, C. Kaufmann, 1932
  • NDB, 11, 347-349
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.8.1753 ✝︎ 21.3.1795