de fr it

Altstättenconvento

Convento di cappuccine dedicato a Maria Ausiliatrice, situato nel com. di A. (SG), fino al 1814 soggetto alla diocesi di Costanza, poi ad amministrazioni apostoliche (1814-23, 1836-46), alla diocesi di Coira-San Gallo (1823-33) e infine, dal 1847, a quella di San Gallo. Le origini del convento rimandano a un beghinaggio, menz. a metà del XIII sec., addossato al cimitero, presso la parrocchiale di A. (chiesa di S. Nicolao); la comunità fu trasferita nel sito odierno, il Nonnental, nel 1518 e trasformata in convento di terziarie francescane nel 1522. Le suore ottennero l'abito religioso, la clausura e una regola fissa dopo il 1600, con l'applicazione della riforma di Pfanneregg; la chiesa del convento fu consacrata nel 1616. Nel 1734 fu introdotta la clausura tridentina, nel 1736 l'Adorazione perpetua. Nel 1798, quando i Francesi occuparono A., 18 suore si rifugiarono a Rankweil (A) per tre settimane e mezzo; in seguito al divieto di accogliere novizie (1798-1812) il numero delle religiose si ridusse da 22 a otto. Nella prima metà del XIX sec. il convento patì la povertà e raramente, data la situazione incerta della diocesi, ricevette visite pastorali; la ripresa iniziò solo dopo il 1867, con l'arrivo di Maria Bernarda Bütler, eletta superiora nel 1880; la religiosa risanò la situazione economica del convento e, in collaborazione con il vescovo Augustin Egger, varò una riforma completa, introducendo il breviario romano (1879). Nel 1888, anno in cui il forte aumento di vocazioni costrinse a limitare l'effettivo a 30 suore, Maria Bernarda Bütler iniziò con successo l'attività missionaria in America latina.

Istituzione di grande importanza per lo sviluppo scolastico di A., nel 1838 il convento di Maria Ausiliatrice rilevò la scuola primaria femminile e la scuola di lavori femminili, poi, nel 1853, la scuola secondaria femminile e infine la nuova scuola reale femminile, inaugurata nel 1866; inoltre, dal 1870 al 1973 gestì un internato femminile. Nel 1892 fu inaugurata sul suo areale la scuola femminile In der Klaus, rinnovata e poi ampliata nel XX sec. Nel 1968 il convento ospitava 40 suore; nel 1993 il loro numero era sceso a 22.

Riferimenti bibliografici

  • HS, V/1; V/2, 970-977