de fr it

Franz JosefSchild

Ritratto postumo, attorniato da vignette relative a racconti dello scrittore. Disegno a penna e matita di Heinrich Jenny, tratto da una cartella con 23 ritratti di poeti solettesi, 1894 (Museum Blumenstein, Soletta; fotografia Samuel Mühleisen).
Ritratto postumo, attorniato da vignette relative a racconti dello scrittore. Disegno a penna e matita di Heinrich Jenny, tratto da una cartella con 23 ritratti di poeti solettesi, 1894 (Museum Blumenstein, Soletta; fotografia Samuel Mühleisen).

14.8.1821 Grenchen, 13.12.1889 Grenchen, di Grenchen. Figlio di Johann Philipp, veterinario e agricoltore, e di Anna Maria Ris. Fratello di Joseph (->). Fanny Fankhauser. Dopo gli studi in medicina a Monaco di Baviera e l'esame di Stato a Zurigo, nel 1853 aprì uno studio di medicina generale a Grenchen, poi si specializzò in oftalmologia e chirurgia. Interessato all'archeologia e soprattutto allo studio del folclore, fu autore di Der Grossätti aus dem Leberberg (1864, ristampa nel 1960), una raccolta di canti popolari, filastrocche, proverbi, detti sul tempo e sulla salute, versi scherzosi ecc. Scrisse i racconti "ispirati dal popolo e per il popolo" - come indica anche il titolo dei due testi in prosa (Aus dem Volk und für das Volk) pubblicati nel 1864 -, utilizzando un dialetto misto tra il solettese e quello del Seeland bernese. Fu autore di un contributo etnografico sulla storia sociale della parte superiore del Leberberg, alla luce della diffusione dell'industria orologiera a Grenchen. Liberale, fu membro del Gran Consiglio solettese (1874-81).

Riferimenti bibliografici

  • W. Marti, Dr. F. J. Schild, 1939
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.8.1821 ✝︎ 13.12.1889

Suggerimento di citazione

Erhard Gerber, Hans: "Schild, Franz Josef", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 20.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012254/2012-11-20/, consultato il 21.10.2020.