de fr it

Hans FranzVeiras

1576/77 Payerne, 15.11.1672, rif. Figlio di Nicolas de Verace, medico. Segr. di Jacques Bongars (ca. 1598-1610), a Strasburgo conobbe Jakob von Graviseth. In seguito lavorò nella cancelleria palatina di Federico V. Dopo la battaglia della Montagna Bianca (1620) giunse a Strasburgo come rifugiato per fede. Dal 1630 al 1671 visse probabilmente soprattutto a Zurigo. A lui viene attribuito Heutelia (anagramma di Helvetia), resoconto di viaggio satirico del 1658, ascritto dapprima a Graviseth. Quest'ultimo si era forse limitato a tradurne in ted. il testo verosimilmente redatto in lat. L'opera descrive il viaggio attraverso la Svizzera di un calvinista, un luterano, un ecclesiastico catt. e temporaneamente di due Inglesi, durante il quale vengono discusse le usanze giur., la situazione politica e i problemi confessionali della Svizzera attorno al 1638.

Riferimenti bibliografici

  • Heutelia, a cura di W. Weigum, 1969, 328-351 (con postfazione)
  • Corrispondenza presso StABE
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1576/77 ✝︎ 15.11.1672