de fr it

Wernherlo Svizzero

Autore di una vita di Maria in medio alto ted. della prima metà del XIV sec. L'opera, che fornisce gli unici spunti biografici su W., costituisce un adattamento ted. dell'anonima Vita beatae Mariae virginis et salvatoris rhythmica (prima del 1250), che narra la vita della Vergine dalla storia dei suoi genitori fino all'Assunzione, basandosi su fonti apocrife e sui Vangeli. Dietro l'autocitazione al verso 10, si cela presumibilmente un prete secolare che, secondo quanto dichiarato (versi 10'878-10'894), visitò Roma. Aggiunte rispetto al modello lat. testimoniano la sua formazione teol. La lingua indica una provenienza dalla Svizzera nordorientale. W. attribuisce particolare rilevanza alla compassione di Maria durante la Passione di Cristo. Probabilmente utilizzò la trasposizione più antica della Vita realizzata da Walther von Rheinau. Del testo è stato tramandato un solo manoscritto del 1382, conservato nella biblioteca univ. di Heidelberg.

Riferimenti bibliografici

  • Das Marienleben des Schweizers Wernher, a cura di M. Päpke, A. Hübner, 1920 (19672)
  • VL, 10, 453-957
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF