de fr it

OttoWirz

Ritratto dello scrittore attorno al 1945 (Archivio svizzero di letteratura, Collezione Photopress).
Ritratto dello scrittore attorno al 1945 (Archivio svizzero di letteratura, Collezione Photopress).

3.11.1877 Olten, 2.9.1946 Gunten (com. Sigriswil), di Schöftland. Figlio di Otto, ingegnere, e di Ida Lüscher. (1909) Fanny Clara Wyss, cantante. Dopo la scuola superiore a Donaueschingen (Baden, D), studiò alla scuola tecnica superiore di Winterthur (dal 1895) e ai Politecnici di Monaco di Baviera (dal 1899) e Darmstadt (dal 1900), ottenendo il diploma di ingegnere elettrotecnico (1904). Fu costruttore presso la Escher Wyss & Cie a Zurigo (1907-08), quindi perito dell'ufficio fed. della proprietà intellettuale (ufficio brevetti) a Berna (1908-26). Ispirato dal romanzo di Hermann Hesse Peter Camenzind, nel 1908 iniziò a pubblicare con lo pseudonimo di Hans Schöftlander poesie e racconti, musicò alcune poesie di Hesse e scrisse recensioni musicali per il quotidiano Der Bund e la Schweizerische Musikzeitung. Il suo romanzo di esordio Gewalten eines Toren (1923, ristampa nel 1969), caratterizzato da un espressionismo spinto all'ermetismo, presenta figure divise tra borghesismo e ribellione, cultura e protesta, realtà e ideale. Le sue opere successive, come Prophet Müller-zwo (1933), sono incentrate su una trama più strutturata. W. tentò di affermarsi nella Germania nazista con romanzi d'amore convenzionali (Späte Erfüllung, 1936; Rebellion der Liebe, 1937), senza successo. Nel 1933 si dichiarò a favore della nuova Germania. Tra i firmatari della Petizione dei 200 (1940), fu considerato in Svizzera un simpatizzante del nazismo. Il suo ultimo romanzo Rebellen und Geister, incompleto, uscì postumo nel 1965.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ASL
  • BLAG, 883-885
  • W. Weber (a cura di), Helvetische Steckbriefe, 1981, 302-307
  • Killy, Literaturlex., 12, 361 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.11.1877 ✝︎ 2.9.1946