de fr it

Pierre Percée

Sito archeologico nel com. di Courgenay (JU). Rovina di un dolmen del Neolitico situata nella pianura dell'Ajoie, ai piedi del versante settentrionale del Giura. Questo tipo di megalite, noto nel territorio compreso tra Sciaffusa e Besançon, risale al 3000 a.C. ca. Ne rimane oggi solo la facciata, consistente in una lastra con foro in calcare del luogo (2,60 m di altezza, 2,57 m di larghezza e 50 cm di profondità); il terzo superiore presenta un foro che misura al centro 41 x 35 cm. Rimasto nella sua originaria collocazione sin dai tempi antichi, nel XVIII sec. il dolmen era ritenuto un monumento eretto nel 58 a.C. dal germanico Ariovisto dopo la vittoria sui Galli. Ancora in tempi recenti, presso la pop. locale era diffusa la convinzione che potesse guarire le coliche di coloro che passavano attraverso il foro.

Riferimenti bibliografici

  • P. Pétrequin, J.-F. Piningre, «Les sépultures collectives mégalithiques de Franche-Comté», in Gallia Préhistoire, 19, 1976, 287-381