de fr it

Adelhelmsanto

24.2.1131 . Con altri monaci del convento di Muri (AG), verso il 1120 fu chiamato a Engelberg da Konrad von Sellenbüren. Menz. quale pater nell'atto di fondazione dell'abbazia di Engelberg (1122), in qualità di priore nel 1124 ricevette, insieme a Konrad, il privilegio papale e imperiale di conferma; tra il 1124 e il 1126 fu eletto primo abate di Engelberg. Dal vescovo di Costanza, Ulrich von Dillingen, ottenne probabilmente per la chiesa conventuale i diritti di amministrare il battesimo e riscuotere la decima nella zona compresa fra il passo della Surenen e Grafenort; tale concessione segnò una tappa fondamentale verso la costituzione della parrocchia autonoma di Engelberg. Dopo la sua morte, a Engelberg fu venerato come santo; di lui si conserva ancora il bastone abbaziale.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 610