de fr it

WalterAmstutz

Menz. per la prima volta nel 1296, 2.1.1332 . Dal 1296 monaco e sacerdote di Sankt Leodegar im Hof a Lucerna, venne eletto abate di Engelberg nel 1317. Dal 1322 al 1330 acquistò sistematicamente diritti di pascolo nella valle dell'Hasli (spec. sull'Engstlenalp), nell'intento di compensare le perdite subite dal monastero in seguito alle conquiste territoriali di Uri nella regione della Surenen. Nel 1325 Agnese di Ungheria visitò il monastero, cui fece un dono molto prezioso (il cosiddetto mantello della regina Agnese, forse l'abito di nozze). Nel 1330, probabilmente per motivi di salute, A. affidò l'amministrazione del monastero all'abate di Einsiedeln e nel 1331 si dimise definitivamente. A. fu il solo esponente di una fam. di Engelberg a rivestire la carica di abate. In un documento del 1357, A. è designato anche con il nome lat. de Clivo.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 617 sg.
  • S. Marti, «Königin Agnes und ihre Geschenke - Zeugnisse, Zuschreibungen und Legenden», in A+A, 47, 1996, 169-180