de fr it

Egino

25.8.811 . Probabilmente imparentato con la fam. nobile alemanna dei cosiddetti Berchtolde. Dal 782 all'811 fu vescovo di Costanza. Nonostante l'abolizione nel 782 dell'unione personale fra la carica di vescovo di Costanza e quella di abate di Reichenau e San Gallo, E. continuò a operare come rettore dell'abbazia di San Gallo, esercitando una forte influenza sulla nomina degli abati e sulle sorti del convento stesso. Intrattenne strette relazioni con la corte di Carlomagno, di cui fu consigliere per le questioni dogmatiche. La nascita di una comunità di canonici presso il duomo di Costanza quale conseguenza dell'abolizione dell'unione personale avvenne probabilmente sotto il suo vescovado.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/2, 247 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Agino
Dati biografici ✝︎ 25.8.811

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Egino", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.06.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012580/2002-06-10/, consultato il 23.11.2020.