de fr it

Ulrich vonEschenbach

Menz. la prima volta nel 1168 e l'ultima nel 1185 . Figlio di una Adelinde o Adelheid, che possedeva beni nell'Alsazia superiore. Fratello di Konrad (->) e di Walter I. Barone. Attorno al 1168 comparve come amministratore del monastero cistercense di Pairis nell'Alsazia e nel 1173 fu al seguito, come laico, dell'imperatore Federico I. Il 18.4.1178 è per la prima volta attestato come preposito del convento Im Hof di Lucerna (Sankt Leodegar). Assieme a Konrad trasformò la parrocchia amministrata dal convento in un beneficio per preti secolari ed elevò la cappella della corte (Meierhof) conventuale al rango di chiesa secolare, dotandola di una certa autonomia, ciò che corrispose a una prima tappa dell'espansione della città di Lucerna. Nel 1185 i tre fratelli fondarono il convento di Kappel. Una croce processionale in argento e una copertina per libro in oro lavorato a sbalzo, ora nel tesoro della collegiata di Lucerna, vengono attribuite a E.

Riferimenti bibliografici

  • Luzern 1178-1978, 1978, 44-51, 117-121
  • HS, III/1, 1834, 844 sg.
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici Prima menzione 1168 Ultima menzione 1185

Suggerimento di citazione

Hörsch, Waltraud: "Eschenbach, Ulrich von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.11.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012597/2005-11-21/, consultato il 04.12.2020.