de fr it

DoraHofstetter-Schweizer

15.4.1923 Zurigo, 13.7.1986 Pontresina, rif., di Langnau im Emmental. Figlia di Armin Schweizer, avvocato, e di Margaretha Schatzmann. (1949) Fritz Hofstetter. Dopo il liceo studiò a Zurigo e conseguì il dottorato in diritto nel 1948. Casalinga, nel 1971 assunse un impiego a tempo parziale come segr. scientifica presso l'Ist. sviz. per le tradizioni popolari a Basilea. Dal 1971 al 1972 rappresentò il partito socialista nel consiglio com. di Reinach (BL) e nel Gran Consiglio del cant. Basilea Campagna (1973-81). Nel 1975 si impegnò attivamente per impedire la costruzione del raccordo autostradale T18 nella valle della Birsa. Fece parte delle commissioni cant. delle finanze e per la protezione dei dati. Membro della Costituente cant. (1979-81), fu giudice del tribunale d'appello (1981-86). Fu inoltre delegata del partito socialista del cant. Basilea Campagna all'Internazionale socialista dell'alto Reno. H. lottò per migliorare le condizioni delle donne in ambito professionale e sociale.

Riferimenti bibliografici

  • Basellandschaftliche Zeitung, 17.7.1986
  • Schweizer Volkskunde, 76, 1986, 57 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Dora Hofstetter (nome da coniugata)
Dora Schweizer (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 15.4.1923 ✝︎ 13.7.1986

Suggerimento di citazione

Dettwiler, Walter: "Hofstetter-Schweizer, Dora", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.11.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012627/2006-11-07/, consultato il 30.10.2020.