de fr it

Gaminolfus

22.5.979 . Non vi sono notizie relative alla sua provenienza e agli studi compiuti. Nel periodo natalizio del 975, fu ordinato vescovo di Costanza dall'arcivescovo Willigis di Magonza e dal vescovo Erchanbald di Strasburgo nel palazzo imperiale di Erstein, in occasione del passaggio dell'imperatore Ottone II. G. consacrò probabilmente la chiesa del convento di Sankt Blasien (Foresta Nera), restaurata da Reginbert I. Mancano ulteriori informazioni sul suo operato di vescovo.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/2, 257
  • Germania Sacra, n.s., 42, 1, 2003, 146 sg.
Link
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ 22.5.979

Suggerimento di citazione

Maurer, Helmut: "Gaminolfus", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 13.04.2016(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012628/2016-04-13/, consultato il 28.01.2021.