de fr it

Eberhard vonNellenburg

Menzionato la prima volta nel 1034, 2.5.1078/1079 nel monastero di Allerheiligen (Sciaffusa). una Ita. Poco dopo il 1034 fondò sull'isola di Reichenau una tomba di famiglia. Nel 1045 ottenne dall'imperatore Enrico III il diritto di battere moneta a Sciaffusa, dove nel 1049 fondò l'abbazia di Allerheiligen, come monastero privato. Eresse la rocca di Nellenburg sopra Stockach (Baden-Württemberg). Fu conte del Neckargau (ca. 1046) e dello Zürichgau (ca. 1050). Nel 1065 barattò con Enrico IV la contea di Chiavenna, ottenendo da quest'ultimo nel 1067 delle riserve di caccia nel Klettgau e nell'Hegau. Trascorse gli ultimi anni di vita come converso nel monastero di Allerheiligen. La ricorrenza della sua beatificazione è celebrata il 7 aprile.

Riferimenti bibliografici

  • K. Hils, Die Grafen von Nellenburg im 11. Jahrhundert, 1967, 46 sg.
  • HS, III/1, 1490 sg.
  • AA. VV., Das Kloster Allerheiligen in Schaffhausen, 1999
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Eberl, Immo: "Nellenburg, Eberhard von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 15.07.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012857/2009-07-15/, consultato il 31.10.2020.