de fr it

Norbert

Menzionato la prima volta nel 1034, un 2.9 dopo il 1076 . Proveniente dal monastero riformato di Stablo (Ardenne, oggi Belgio), fu abate di San Gallo dal 1034. Cominciò a riformare l'abbazia introducendo regole di vita più severe. Nel 1040 ricevette re Enrico III, che accompagnò nella sua spedizione in Italia nel 1046. Sotto la guida di N. il monastero conobbe un notevole sviluppo culturale, grazie allo scriptorium e all'opera di Ekkehard IV. N. ottenne da papa Clemente II la canonizzazione di Wiborada, fece realizzare nuovi libri liturgici, bonificare valli appenzellesi e costruire una chiesa parrocchiale ad Appenzello. Fu in conflitto con il vescovo Rumold di Costanza per i diritti di proprietà dell'abbazia. Nel 1072 si dimise dalla carica di abate.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 1203 sg., 1289 sg.

Suggerimento di citazione

Bless-Grabher, Magdalen: "Norbert", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.09.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012867/2010-09-09/, consultato il 31.10.2020.