de fr it

JohannesRabustan

Menz. la prima volta nel 1453 come cappellano di Soglio. Figlio di Conradinus, di Chamues-ch (oggi com. La Punt-Chamues-ch). Tra il 1457 e il 1474 è cit. nelle fonti come cappellano di Santa Maria (Val Müstair) e pubblico notaio. Attorno al 1460 scrisse la storia del "sacro miracolo del sangue" nel convento di S. Giovanni a Müstair, a cui allegò copie e registri di documenti del convento.

Riferimenti bibliografici

  • A. Thaler, Geschichte des Bündnerischen Münstertales, 1925, 42-48, 118, 128
  • M. Burckhardt et al. (a cura di), Katalog der datierten Handschriften in der Schweiz in lateinischer Schrift vom Anfang des Mittelalters bis 1550, 1, 1977, ill. 382, 383; 2, 1983, 181, 222
  • I. Müller, Geschichte des Klosters Müstair, 19863, 63, 83, 103
Link
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1453

Suggerimento di citazione

Brunold, Ursus: "Rabustan, Johannes", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.05.2017(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012885/2017-05-08/, consultato il 18.06.2021.