de fr it

Randoaldsanto

un 21.2 attorno al 675 nella valle di Delémont, nella basilica S. Petri (forse l'ex chiesa parrocchiale di S. Pietro a Moutier). Monaco di Moutier-Grandval, venne assassinato, assieme all'abate Germano, di ritorno da un concitato incontro con Eticho, duca d'Alsazia. Durante la Riforma i suoi resti furono traslati nella chiesa parrocchiale di S. Marcello a Delémont. La sua festa cade il 21 febbraio.

Riferimenti bibliografici

  • P.-O. Walzer, Vie des saints du Jura, 1979, 259-288, 521-523 (con bibl.)
  • E. Tremp, «Heilige Menschen - heilige Stätten», in La donation de 999 et l'histoire médiévale de l'ancien Evêché de Bâle, a cura di J.-C. Rebetez, 2002, 255-258
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ un 21.2 attorno al 675

Suggerimento di citazione

Jurot, Romain: "Randoald (santo)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.03.2012(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/012892/2012-03-22/, consultato il 25.10.2020.