de fr it

Drachenloch

Il D. (letteralmente il "buco del drago") è un complesso di sei grotte risultato di fenomeni erosivi endogeni nel calcare di Seewen, del Drachenberg, a 2427 m di quota sopra Vättis (com. Pfäfers SG). Lungo ca. 70 m, la sua entrata è rivolta a est. Dal 1917 al 1923 Theophil Nigg ed Emil Bächler vi effettuarono degli scavi, sottoposti a verifica nel 1954 da Elisabeth Schmid. Sopra un sedimento sterile antecedente il periodo di Würm, uno strato detto dell'orso delle caverne presenta due focolari, il più antico tra le sale II e III (49'000-53'000 anni; datazione al C-14), il più recente fra le sale I e II (ca. 5370 anni). Terminato il processo di sedimentazione, vi si depositò argilla, al di sopra della quale si trova uno strato olocenico superficiale contenente gusci di chiocciole. Nella grotta non sono stati ritrovati manufatti né tracce di decomposizione, ma resti di animali alpini preistorici, come la pantera e l'orso delle caverne. La datazione così recente del secondo focolare potrebbe dipendere da una contaminazione posteriore del campione analizzato.

Riferimenti bibliografici

  • SGGesch., 1, 90-100
Link
Controllo di autorità
GND