de fr it

Romanosanto

alla fine del IV sec., 460/465, a La Balme (Saint-Romain-de-Roche, Borgogna), originario della Sequania (Borgogna). Fu scolaro di Sabino, abate di Ainay, a Lione. Eremita nel Giura franc., fondò con suo fratello Lupicino i monasteri di Condat (Saint-Claude), di cui fu abate, e Lauconne (oggi Saint-Lupicin), il convento femminile di La Balme e attorno al 450 probabilmente anche il convento di Romainmôtier. Nel 444 fu ordinato sacerdote da Ilario, vescovo di Arles, e compì un pellegrinaggio ad Acaunum (oggi Saint-Maurice). Le sue reliquie sono conservate a Saint-Romain-de-Roche.

Riferimenti bibliografici

  • F. Martine (a cura di), Vie des pères du Jura, 1968
  • F. W. Bautz, Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon, 16, 1999, 1376 sg.
  • J.-D. Morerod (a cura di), Romainmôtier, 2001
  • A. Pahud, «Romainmôtier et la mémoire», in ZSK, 97, 2003, 7-35
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF