de fr it

Heinrich vonThun

17.2.1238, nella cattedrale di Basilea. Cit. come vescovo di Basilea nel 1217, dopo essere stato eletto probabilmente nel 1216. Con notevole impegno riuscì a rianimare la vita religiosa della sua diocesi e a promuovere lo sviluppo economico della città di Basilea, sforzandosi di contenere le aspirazioni di emancipazione di quest'ultima. Fece costruire il primo ponte in muratura per collegare le due rive del Reno a Basilea, ultimato nel 1225. L'anno successivo concesse ai pellicciai di Basilea di organizzarsi in una corporazione. Definì il territorio delle parrocchie basilesi di S. Pietro e S. Leonardo (1230) e favorì l'arrivo in città dei domenicani (1233) e l'insediamento delle sorelle penitenti di S. Maria Maddalena (1234); promosse inoltre la costruzione di un convento femminile a Colmar (1232). Durante il suo episcopato le chiese parrocchiali di S. Pietro a Basilea (1233) e S. Martino a Colmar (1237) furono trasformate in capitoli di canonici.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/1, 176 sg.
  • A. Gössi, Das Urkundenwesen der Bischöfe von Basel im 13. Jahrhundert 1216-1274, 1974, 25-27
  • Gatz, Bischöfe 1198, 59
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici Prima menzione 1217 ✝︎ 17.2.1238

Suggerimento di citazione

Jurot, Romain: "Thun, Heinrich von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.01.2012(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/013027/2012-01-23/, consultato il 20.10.2020.