de fr it

François desVernets

Menz. dal 1501, tra il 1546 e il 1550, della diocesi di Ginevra. Fu notaio alla corte del decano di Ogo (1501), segr. del vescovo di Losanna Aymon de Montfalcon (dal 1503), canonico (1508), cellario (1517-21, 1526, 1528, 1530, 1534), officiale (1518-20) e vicario generale (1520) della diocesi di Losanna, nonché parocco a Riaz, Vionnaz, Champvent e Rances. Incaricato di alcune missioni diplomatiche, fu in particolare il principale rappresentante del capitolo nei negoziati del 1536-37 con le autorità bernesi, con cui collaborò. Dopo la Riforma si stabilì a Losanna. Nota grazie a due inventari, la sua biblioteca personale era composta da 164 titoli (almeno un terzo dei quali a stampa), di cui si conserva un solo volume.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/4, 245, 271 sg.
  • O. Pichard, «La culture d'un clerc lausannois», in Ecoles et vie intellectuelle à Lausanne au Moyen Age, 1987, 131-173