de fr it

Waldo

Menz. la prima volta nel 920, forse il 17.5.949 . Nipote di Salomon III. Nel 909 quest'ultimo donò il convento di Pfäfers all'abbazia di San Gallo, riservandone però l'usufrutto a vita per sé e il nipote. W. è attestato quale abate di Pfäfers e vescovo di Coira nel 920, quando il tribunale di Rankweil respinse l'istanza presentata contro di lui dall'abbazia di San Gallo per la restituzione di Pfäfers. Fu confidente del duca Burcardo II di Svevia e dei re Enrico I e Ottone I. Durante il suo episcopato la diocesi di Coira subì incursioni dei Saraceni.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/1, 472; III/1, 998
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF