de fr it

Ulrico di Zellsanto

1029 Ratisbona, 14.7 probabilmente del 1093 nel monastero di Sankt Ulrich a Zell (com. Offenburg, Foresta Nera), originario della Baviera. Figlio di Bernaldus e di Bucca. Noto anche come Ulrico di Cluny o di Ratisbona. Dopo la formazione presso il monastero di S. Emmerano a Ratisbona, fu ammesso alla cappella reale della stessa città (1043 ca.); poco dopo fu arcidiacono e preposito del capitolo cattedrale di Freising. Nel 1051-52 compì un pellegrinaggio a Gerusalemme. Dal 1061 visse come monaco a Cluny. Nel 1072 trasformò il priorato di Rüeggisberg nel primo monastero cluniacense in territorio germanofono. Verso il 1075 fu attivo come priore a Payerne, ma in seguito rinunciò alla carica e fondò il priorato di Sankt Ulrich nella Foresta Nera. Fu autore di consuetudines per il monastero di Hirsau elaborate sul modello di Cluny, con cui diede un'impronta decisiva al monachesimo di Hirsau.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/2, 438 sg.
  • LThK, 10, 360
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Ulrico di Cluny
Ulrico di Ratisbona
Dati biografici ∗︎ 1029 ✝︎ 14.7 probabilmente del 1093

Suggerimento di citazione

Eberl, Immo: "Ulrico di Zell (santo)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.01.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/013076/2013-01-25/, consultato il 25.01.2021.