de fr it

Hagenthal

Ex signoria e parrocchia dal 1648, situata nel Sundgau tra Kirchbach e Letzbach a pochi chilometri da Basilea. Comprende i com. di H.-le-Haut (410 ab. nel 1999) e H.-le-Bas (1000 ab. nel 1999). Appartenente alla contea di Ferrette (dall'XI sec.), passò più tardi alla casa d'Austria (1324) e in seguito, quale feudo degli Asburgo, ai conti von Thierstein e ai signori von Eptingen (1465), che costruirono un castello a H.-le-Bas. Quest'ultimo fu distrutto dagli Svedesi nel 1633 durante la guerra contro l'Austria e ricostruito solo nel 1785 da Franz Ignaz von Eptingen. Divenuta proprietà della Francia (1648), H. passò poi all'Impero ted. (1871-1914) prima di ritornare in mano franc. Nel 1870 molti cittadini di H.-le-Haut e H.-le-Bas si rifugiarono in Svizzera per sfuggire all'avanzata delle truppe ted.

Dal XVII sec. ad H. esisteva una comunità ebraica molto numerosa, che commerciava nella Svizzera nordoccidentale (271 membri nel 1784 e 304 nel 1808 a H.-le-Haut; 356 nel 1784 a H.-le-Bas). Nel 1700 fece costruire senza autorizzazione una sinagoga, in seguito demolita (1726) e ricostruita (1740). Nel 1750 fu eretto il cimitero ebraico di H.-le-Bas, oggi monumento storico, devastato nel corso di pogrom (1848). Anche a H.-le-Haut si trovava una sinagoga e, nel 1794, fu costruito un cimitero, ancora oggi esistente. Esponenti di fam. ebraiche provenienti da H. fondarono nel XIX sec. comunità ebraiche a Basilea, Berna, Bienne, La Chaux-de-Fonds e Avenches. Dopo che la Svizzera ebbe concesso la libertà di circolazione agli ebrei franc. e che molti di loro, accusati di patriottismo filofranc. (dopo il 1871), ebbero abbandonato i propri villaggi, annessi dalla Germania, la comunità ebraica di H. si disgregò data l'emigrazione dei propri membri.

Riferimenti bibliografici

  • A. Nordmann, «Über Wanderungs- und Siedlungsbeziehungen zwischen elsässischem und schweizerischem Judentum», in Jahrbuch der Gesellschaft für die Geschichte der Israeliten in Elsass-Lothringen, 1, 1917, 1-10
  • Hagenthal-le-haut, 1966
  • Le Haut-Rhin: dictionnaire des communes, 2, 1981, 553-556
  • R. Weyl, I. Rosner, «Un poème sephard dans le grès d'Alsace», in Annuaire de la Société d'histoire sundgauvienne, 1993, 279-284
  • Paroisses et Communes de France, 1994, 253 sg.